Archivi categoria: Statuto

Statuto

Standard

STATUTO SOCIALE DELL’ASSOCIAZIONE “ARTISTI DEL DIVERTIMENTO”

Art. 1) Sulla base dell’art. 18 della Costituzione Italiana ed artt. 36, 37, 38 del Codice Civile è
costituita l’Associazione “Artisti del divertimento” è una libera Associazione di fatto, apolitica, con
durata illimitata nel tempo e senza scopo di lucro.
La sede dell’associazione è stabilita in Palestrina (RM) ,Via dei Cappuccini n. 36 . L’Associazione
potrà istituire altre sedi e/o succursali.
L’Associazione si riserva l’utilizzo del nome “Artisti del divertimento” e del relativo marchio; il
logo dell’Associazione è il disegno allegato allo statuto.
Art. 5) L’ Associazione è costituita da cittadini liberamente associati, è apartitica, apolitica e non ha
scopo di lucro, ha finalità esclusivamente sociali ed umanitarie.
Art. 2) Scopo dell’ Associazione è la promozione culturale nel sociale intesa nella sua accezione più
ampia e nelle sue molteplici forme (incontri, dibattiti, attività ricreative, ludiche, sportive, di gioco
e tempo libero e per l’ambiente, attività per la famiglia e per i portatori di handicap psico-motori,
attività artistiche come pittura, scultura, fotografia, illustrazione, musica, letteratura, performance,
teatro, videoarte) concepiti sia come strumento di formazione e arricchimento umano e culturale,
che come momento d’incontro e interazione tra le persone.
Persegue scopi di promozione culturale, sociale ed attività artistica diffondendo tramite l’aiuto
degli associati la conoscenza della cultura e delle attività ricreative, ludiche, artistiche e di
intelletto.
Intende operare nel sociale per il bene della famiglia quale prima cellula della società umana e
concorrere attraverso la cultura alla formazione di famiglie unite e solidali in una prospettiva di
condivisione mondiale.
Pone tra i suoi massimi valori la libertà di pensiero e d’espressione, la convivenza, la
partecipazione, la famiglia, la solidarietà e il pluralismo.
Per il raggiungimento dei suoi scopi l’Associazione potrà:
-divulgare, promuovere, diffondere ed organizzare progetti, eventi e qualsiasi attività di carattere
creativo, culturale, sociale ed artistico nella sua più ampia accezione, entrando nel sociale
attraverso tutte le forme possibili di contatti fra persone, enti ed associazioni;
-proporre la diffusione e la conoscenza delle arti tutte e dello spettacolo in generale con riferimenti
interdisciplinari e collegamenti interculturali;
-affiancare gli educatori, insegnanti ed operatori sociali, in campo artistico con il fine di
trasmettere l’amore per la cultura come un bene per la persona ed un valore sociale ;
-promuovere attività ludiche di ogni tipo, riscoprire e riportare alla luce attività ludiche
dimenticate nonché rivalutarle, scoprire e far capire il significato di attività ludica e del suo
fondamentale ruolo nella società;
-organizzare attività extrascolastiche, centri estivi ed invernali, collaborare all’educazione di
bambini e ragazzi attraverso l’attivazione di laboratori tecnici e didattici attrezzati per il lavoro
manuale, per lo sport, per la musica e per il teatro e per le attività del tempo libero;
-aiutare soggetti svantaggiati e portatori di handicap psico-motori all’inserimento nell’ambito
sociale attraverso la loro partecipazione alle attività promosse dall’Associazione;
-proporsi come luogo di incontro, di aggregazione, discussione e laboratorio per i Soci;
-promuovere convegni, dibattiti, seminari, concerti, teatro, mostre, esposizioni, lezioni, corsi d’arte
per bambini a partire dai tre anni, giovani ed adulti ;
-allestire e gestire book shops e servizi ristorazione ;
-divulgare, promuovere e diffondere qualsiasi attività di carattere creativo attraverso tutti i canali
promozionali di cui l’associazione disporrà ivi inclusi quelli dei portali nel web e siti web che
potranno essere realizzati nel corso dell’esistenza dell’Associazione;
-promuovere e pubblicizzare attività di ufficio stampa, pubblicazione di opere editoriali,
realizzazione di apparati illustrativi, packaging, realizzazione di booktrailer, animazioni 2D e 3D,
organizzazione di workshop professionali, direzione artistica per editori, agenzie di pubblicità,
mostre, gallerie d’arte, studi grafici, realizzazione di web e multimedia, realizzazione di servizi
fotografici, videoproduzioni, progettazione grafica, immagine coordinata, di propria ideazione o
per conto terzi e anche tramite servizi di terzi;
-organizzare per enti pubblici, con o senza patrocini , o per privati, manifestazioni culturali ,
ristrutturazione di aree adibite a manifestazioni teatrali, musicali, pinacoteche, centri culturali
polivalenti e/o luoghi che comunque siano destinati a “ cultura“ e “sociale” ;
– gestione, anche in regime autorizzativo o concessorio, di centri e punti vendita degli articoli di
cui al superiore punto precedente all’interno di musei, gallerie, pinacoteche, e di ogni altra
struttura e spazio espositivo di reperti e materiali storici, artistici e culturali;
-svolgere attività di formazione e di consulenza nei confronti degli associati, di singoli cittadini, di
scuole, biblioteche, enti pubblici, amministratori locali e in generale nei confronti di qualsiasi
persona fisica o giuridica che lo chiedesse.
Tutte le attività non conformi agli scopi sociali sono vietate . Le attività dell’ Associazione e le sue
finalità sono ispirate a principi di pari opportunità fra uomini e donne e rispettose dei diritti
inviolabili della persona.
Art. 6) L’ adesione all’ Associazione ha carattere volontario. Sono ammesse a far parte dell’
Associazione tutte le persone fisiche senza distinzione di sesso, nazionalità , religione, credo
politico che accettano gli articoli dello statuto , che condividano gli scopi dell’ Associazione e si
impegnano a collaborare per il loro perseguimento.
L’ ammissione all’ Associazione è deliberata dal Consiglio Direttivo su apposita domanda scritta
del richiedente nella quale dovrà specificare le proprie complete generalità. Il diniego va motivato.
Non è ammessa la figura del Socio temporaneo. La quota associativa è intrasmissibile.
Sono previste due categorie di associati :
– Associati fondatori : coloro che sono intervenuti alla costituzione dell’ Associazione, hanno
diritto di voto, sono eleggibili alle cariche sociali, la loro qualità di associati ha carattere di
perpetuità, non è soggetta ad iscrizione annuale ma solo al pagamento della quota sociale ;
– Associati ordinari : coloro che hanno chiesto ed ottenuto la qualifica di associato dal
Consiglio Direttivo. Hanno diritto di voto e sono eleggibili alle cariche sociali. La loro
qualità di associati ordinari è subordinata all’ iscrizione ed al pagamento della quota
sociale.
Il numero degli associati ordinari è illimitato.
Il Consiglio Direttivo può prevedere l’istituzioni di ulteriori categorie di associati quali ad
esempio: sostenitori, finanziatori, benemeriti che si distinguono in base all’ammontare della quota
versata.
Gli associati sono tenuti al pagamento della quota sociale entro 10 (dieci) giorni dall’ iscrizione nel
libro degli associati.
L’ Ammontare della quota annuale è stabilita dal Consiglio Direttivo.
Le quote ed i contributi associativi sono intrasmissibili anche per causa di morte e non sono
rivalutabili.
Art. 7) Tutti gli associati hanno uguali diritti e doveri all’interno dell’ associazione primo fra tutti il
diritto di voto.
Tutti gli associati hanno il diritto/dovere di conoscere le clausole dello statuto ai fini
dell’accettazione delle norme che la regolamentano e che hanno accettato.
Gli associati hanno diritto di eleggere gli organi sociali , non hanno alcun diritto sul patrimonio
dell’ Associazione né in caso di scioglimento né in caso di interruzione del rapporto associativo.
Art. 8) L’ associato cessa di far parte dell’ Associazione per i seguenti motivi :
a) Decesso
b) Dimissioni volontarie : l’ associato deve comunicare per iscritto al Presidente del Consiglio
Direttivo le proprie dimissioni che avranno effetto dalla data di chiusura dell’esercizio
sociale nel corso del quale è stato esercitato
c) Esclusione : il Consiglio Direttivo può decidere l’ esclusione dell’ associato in caso di
inadempienza dei doveri o per altri gravi motivi che abbiano arrecato danno morale e/o
materiale all’ Associazione stessa o qualora si renda moroso del pagamento della quota
sociale senza motivo
d) Decadenza : l’ associato che per oltre un anno non paga la quota associativa, non
esercitando più alcun diritto viene considerato decaduto.
In nessun caso gli associati dimessi, esclusi o decaduti possono chiedere la restituzione dei
contributi versati né hanno alcun diritto sul patrimonio dell’ Associazione.
Art. 9 ) Gli Organi dell’ Associazione sono :
1) L’ assemblea degli associati
2) Il Consiglio Direttivo
3) Il Presidente
4) I revisori contabili ove nominati.
Art. 10) L’ assemblea è l’organo sovrano dell’ Associazione, è costituita dagli associati fondatori ed
effettivi, è convocata una volta all’anno dal Consiglio Direttivo entro quattro mesi per la chiusura
dell’esercizio sociale per l’approvazione del bilancio annuale o del rendiconto economico e
finanziario. Deve essere convocata dal Consiglio Direttivo quando lo stesso lo ritenga necessario o
qualora lo richieda almeno un decimo degli associati.
L’ Assemblea è validamente convocata quando ne sia data comunicazione agli associati mediante:
1) Avviso scritto da inviare a mezzo fax, via mail almeno 10 giorni prima della data
dell’adunanza ;
2) Avviso affisso nei locali della sede almeno 10 giorni prima della data dell’adunanza ;
3) Pubblicazione sul sito internet dell’ Associazione
Gli avvisi di convocazione devono contenere il giorno, l’ora , il luogo dove si tiene l’assemblea e l’
ordine del giorno.
L’ Assemblea si può svolgere anche i più luoghi audio e video collegati e ciò alle seguenti
condizioni delle quali deve essere dato atto nei verbali : che siano presenti nello stesso luogo il
Presidente ed il Segretario della riunione, se nominato, che provvederanno alla formazione e
sottoscrizione del verbale; che sia consentito al Presidente dell’ assemblea accertare l’identità e la
legittimazione degli intervenuti, regolare lo svolgimento dell’adunanza, constatare e proclamare i
risultati della votazione, che sia consentito al soggetto verbalizzante di percepire adeguatamente
gli eventi assembleari oggetto di verbalizzazione ; che sia consentito agli intervenuti di partecipare
alla discussione ed alla votazione simultanea sugli argomenti all’ ordine del giorno ; che siano
indicati nell’avviso di convocazione i luoghi audio e video collegati e che in tali luoghi siano
predisposti i fogli presenza.
L’ assemblea po’ essere ordinaria e straordinaria . L’ assemblea ordinaria è valida in prima
convocazione se sono presenti almeno la metà degli iscritti aventi diritto al voto, in seconda
convocazione da tenersi anche lo stesso giorno , qualunque sia il numero dei presenti.
L’ assemblea ordinaria :
Elegge il Presidente
Elegge il Consiglio Direttivo
Propone iniziative indicandone modalità e supporti organizzativi
Approva il bilancio consuntivo annuale o il Rendiconto consuntivo annuale predisposto dal
Consiglio Direttivo
Fissa annualmente l’importo della quota associativa di adesione
Ratifica le esclusioni degli associati deliberate dal Consiglio Direttivo
Approva il programma annuale dell’ Associazione
Le discussioni e le deliberazioni dell’ assemblea ordinaria sono riassunte in un verbale che viene
redatto da un segretario o da un componente dell’assemblea appositamente nominato.
Il verbale viene sottoscritto dal Presidente e dall’ estensore ed è trascritto su un apposito registro ,
conservato a cura del Presidente nella sede dell’ Associazione. Ogni associato ha diritto a
consultare i verbali ed a chiederne copia.
L’ assemblea straordinaria approva eventuali modifiche allo statuto con la presenza di tutti gli
associati e con decisione deliberata a maggioranza dei presenti, scioglie l’associazione e ne devolve
il patrimonio con il voto unanime degli associati.
Art. 11
L’ Associazione è amministrata dal un Consiglio Direttivo eletto dall’assemblea e composta da tre
a sette membri, resta in carica per un anno ed è rieleggibile. In caso di dimissioni di un
componente del Consiglio Direttivo viene cooptato il primo dei non eletti sino alla prima
convocazione utile dell’ assemblea degli associati.
La convocazione del Consiglio Direttivo è decisa dal Presidente o richiesta ed automaticamente
convocata dai membri del Consiglio Direttivo stesso.
Le delibere devono avere il voto della maggioranza assoluta dei presenti.
Il Consiglio Direttivo :
– Compie tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione
– Redige e presenta all’ assemblea il rapporto annuale sulle attività dell’ Associazione
– Redige e presenta all’ assemblea il bilancio consuntivo , quello preventivo ed il rendiconto
economico
– Ammette i nuovi associati
– Esclude gli associati salva la ratifica dell’ assemblea
Le riunioni del Consiglio Direttivo sono legalmente costituite quando è presente la maggioranza
dei suoi componenti.
Nell’ambito del Consiglio Direttivo sono previste almeno le seguenti figure : il Presidente (eletto
dall’ assemblea generale) , il vice Presidente (eletto nell’ambito del Consiglio Direttivo)
Art. 12) Il Presidente ha la legale rappresentanza dall’ Associazione , presiede il Consiglio Direttivo
e l’ assemblea.
In caso di assenza o impedimento del Presidente, le sue funzioni vengono svolte dal Vice
presidente se nominato o dal Consigliere più anziano.
Rappresenta l’ Associazione dinnanzi alle Autorità ed è il suo portavoce ufficiale. Convoca l’
assemblea degli associati ed il Consiglio Direttivo sia in caso di convocazioni ordinarie che
straordinarie. Dispone dei fondi sociali con provvedimenti controfirmati dal tesoriere.
Art. 13) I mezzi finanziari per la gestione dell‘ Associazione provengono :
– Dalle quote versate dagli associati nella misura decisa annualmente dal Consiglio Direttivo
e ratificata dall’ assemblea
– Dai contributi, donazioni, lasciti in danaro o in natura provenienti da persone o enti le ci
finalità non siano in contrasto con gli scopi associativi
– Da iniziative promozionali
Il Consiglio Direttivo potrà rifiutare qualsiasi donazione che sia tesa a condizionare in qualsivoglia
modo l’ Associazione .
I fondi dell’ Associazione non potranno essere investiti in forme che prevedano la corresponsione
di un interesse.
Ogni mezzo che non sia in contrasto con il Regolamento interno, le Leggi dello Stato Italiano potrà
essere utilizzato per appoggiare o sostenere i finanziamenti all’ Associazione ed arricchire il suo
patrimonio.
Art. 14) Il periodo amministrativo coincide con l’anno solare e per il primo bilancio decorrerà dalla
data di costituzione al 31 dicembre dello stesso anno. I bilanci sono predisposti dal Consiglio
direttivo ed approvati dall’ assemblea. Il bilancio consuntivo è approvato dall’assemblea generale
ordinaria con voto palese o con le maggioranze previste dallo statuto. Il bilancio è depositato
presso la sede dell’ Associazione almeno 20 (venti) giorni prima dell’ assemblea e può essere
consultato da tutti gli associati.
Art. 15) Questo statuto è modificabile con la presenza di tutti i soci dell’ associazione e con voto
favorevole della maggioranza dei presenti. Ogni modifica o aggiunta non può essere in contrasto
con gli scopi associativi, con la dottrina e con le Legge Italiana.
Art. 16) Per deliberare lo scioglimento dell’ Associazione e la devoluzione del patrimonio occorre il
voto unanime degli associati convocati in assemblea straordinaria. L’ assemblea che delibera lo
scioglimento dell’ Associazione nomina uno o più liquidatori e delibera sulla destinazione del
patrimonio che residua dalla liquidazione stessa.
Il patrimonio dell’ Associazione dovrà essere devoluto ad altra associazione con finalità analoghe o
a fini di pubblica utilità.
Art. 17) Per tutto ciò che non è espressamente previsto si applicano le disposizioni contenute nel
Codice Civile e nelle vigenti Leggi in materia.

Annunci